Teleriscaldamento

    L’E-AG è stata incaricata dal comune di Malles Venosta di gestire la rete di teleriscaldamento e la centrale termica della scuola elementare. Nel 2014 la rete di teleriscaldamento è stata acquistata da E-AG. Inoltre, è stata acquistata anche la rete di teleriscaldamento, compresa la centrale termica della piscina coperta. Da allora l’E-AG gestisce entrambe le reti di teleriscaldamento.

    Il nuovo impianto di teleriscaldamento nell’area dell’ex caserma è stato inaugurato e messo in funzione nel 2016. La rete è alimentata da tre impianti di produzione:
       

    • due caldaie a biomassa con una capacità di 6,2 megawatt
    •  un impianto di gassificazione del legno con una potenza totale di 298 kW.

    Oggi circa 320 famiglie a Malles e 50 famiglie a Laudes sono collegate alla nostra rete di teleriscaldamento, che viene costantemente ampliata.

    • Famiglie collegate: circa 370
    • Lunghezza della rete 2021: 20 km
    • Centrale di teleriscaldamento: 1
    • Energia termica consumata 2021: 11.250.764 KwH
    • Energia termica consumata 2020: 9.948.804 kWh
    • Consume di trucioli di legno 2021: 24.059 metri cubi (più acquisto di energia termica del impianto a gassificazione di 2.518.660 KwH)
    • Consumo di trucioli di legno 2020: 16.969 metri cubi (più acquisto di energia termica del impianto a gassificazione di 5.054.170 KwH)

    Come funziona il teleriscaldamento?
    La fornitura di teleriscaldamento funziona come un grande impianto di riscaldamento centrale, per cui il calore viene generato nei nostri impianti e arriva a casa vostra o al vostro appartamento attraverso una rete di tubazioni sotterranee.
    Utilizziamo risorse locali per la produzione di calore, ad esempio acquistando legno anche dall’agricoltura e dalla silvicoltura locale. I più recenti sistemi di depurazione dei gas di scarico nell’impianto di produzione ci permettono di controllare le emissioni inquinanti e di garantire una produzione di calore efficiente dal punto di vista energetico.

    I vostri vantaggi di un approvvigionamento energetico rispettoso dell’ambiente:

    • bassi costi di riscaldamento e manutenzione
    • nessun costo di acquisto della caldaia
    • utilizzo semplice e senza complicazioni
    • basso potenziale di rischio: nessuna combustione in casa
    • elevata sicurezza di approvvigionamento: calore sempre disponibile dalla rete di teleriscaldamento
    • ecologico e sostenibile
    • riduzione dei combustibili fossili nel comune di Malles
    • incremento della qualità dell’caria
    • riduzione delle emissioni nocive

    Lavori inclusi nella quota di allacciamento (TUAR, Art. 9.1):

    • fornitura e assegnazione della fornitura di calore.
    • Installazione della stazione di scambio di calore, (compresa la posa di 10 metri di tubi per il teleriscaldamento su terreno privato) comprese le tubazioni per il collegamento e il ritorno della conduttura di distribuzione.
    • Esecuzione delle opere di ingegneria civile e ripristino della pavimentazione su suolo pubblico.
    • Collegamento tra la linea primaria della rete di teleriscaldamento e la stazione di scambio dell’utente.
    • Installazione del contatore di calore.

    Lavori che non sono inclusi nella quota di allacciamento (TUAR, Art. 9.1):

    • Esecuzione di opere di ingegneria civile e ripristino della pavimentazione su terreni privati.
    • Collegamento tra la linea primaria della rete di teleriscaldamento e la stazione di scambio dell’utente
    • Posa di tubazioni di teleriscaldamento oltre i 10 metri su terreno privato.

    Lavori che vengono eseguiti dal cliente e non sono inclusi nel prezzo dell’allacciamento (TUAR, Art. 9.1):

    • realizzazione dei collegamenti termoidraulici della stazione di scambio al circuito secondario.
    • Realizzazione dei collegamenti elettrici della stazione di scambio.

    Le tariffe di allacciamento attualmente valide si trovano qui. Esse variano a seconda della fornitura richiesta dal cliente.

    Fornitura

    I costi della fornitura da parte di E-AG sono i seguenti:

    • Tassa per il calore fornito
    • imposte e tasse

    La fattura viene inviata 3-5 volte all’anno a seconda del consumo. Per ogni bolletta sono incluse solo le quantità effettivamente consumate (indicate in kWh). La tariffa fissa e la tariffa per l’utilizzo dei contatori sono riportate in fattura.

    Per richiedere il collegamento alla rete

    Se desiderate acquistare un collegamento alla rete di teleriscaldamento E-AG, compilate il modulo  richiesta di preventivo e inviatelo a E-AG:

    Per Post o e-mail:
    E-AG
    Via Stazione 37/B
    39024 Malles Venosta
    info@e-ag-mals.it

    Si prega di scrivere nell’oggetto del messaggio:

    “Nome e cognome – Richiesta di offerta per l’allacciamento alla rete di teleriscaldamento della E-AG” o “Nome dell’azienda – Richiesta di offerta per l’allacciamento alla rete di teleriscaldamento della E-AG”.

    Nel nostro ufficio:
    Via Stazione 37/B
    39024 Malles Venosta

    Orari di apertura: Dal lunedì al vernerdí, dalle 8:30 alle 12:00.

    L’E-AG invierà il preventivo di costo per l’allacciamento alla rete, insieme alle condizioni economiche per il servizio di fornitura e la consegna, all’indirizzo da voi specificato. Se accettate l’offerta, potete firmare e restituir ci l‘allegato richiesta di allacciamento e fornitura.

    L’utente E-AG allacciato alla rete di teleriscaldamento può, in qualsiasi momento e gratuitamente, richiedere la disattivazione della fornitura o la disconnessione dalla rete secondo le disposizioni del testo unico TUAR (Art. 9.3) dell’autorità di regolazione.

    E-AG
    Via Stazione 37/B
    39024 Malles Venosta

    E-MAIL:
    info@e-ag-mals.ite-ag-mals@pec.rolamail.net

    si deve fare attenzione che l’oggetto del messaggio contenga
    “Nome e cognome – Richiesta di disattivazione della fornitura o disconnessione – Numero di contratto XXX” o “Ragione sociale – Richiesta di disattivazione della fornitura o disconnessione – Numero di contratto XXX”.

    Informazioni sull’ufficio del gestore

    Orari di apertura: Da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.00

    Attività da svolgere ai sensi dell’art. 9.3 del TUAR per la disattivazione della fornitura:
    a) chiudere e sigillare le valvole della stazione di scambio
    b) lettura finale del contatore di calore
    c) emettere la fattura definitiva per la risoluzione del rapporto contrattuale, sulla base della lettura finale di cui alla lettera b)

    Attività da svolgere ai sensi degli art. 8.2 e 8.4 del TUAR per la disconnessione dalla rete:
    a) chiudere e sigillare le valvole della stazione di scambio
    b) lettura finale del contatore di calore
    c) emettere la fattura definitiva per la risoluzione del rapporto contrattuale, sulla base della lettura finale di cui alla lettera b)
    d) rimozione delle apparecchiature di misura e degli altri componenti della stazione di scambio, se sono di proprietà dell’esercente
    e) Interruzione dell’alimentazione elettrica alle apparecchiature elettroniche del sistema di connessione
    f) Interruzione del circuito idraulico del collegamento a monte della proprietà privata dell’utente, se lo stesso circuito non alimenta altri utenti

    A meno che non venga applicata una tassa di salvaguardia, all’utente non verrà addebitato alcun costo o onere per la disattivazione della fornitura e la disconnessione dalla rete. (ai sensi del comma 7.1 TUAR)
    Il diritto di recedere dal contratto è illimitato nel tempo, con un preavviso minimo di un mese. (comma 6.1 TUAR)

    Il cliente ha il diritto di recedere dal contratto in qualsiasi momento con un preavviso di almeno un mese. Il cliente esercita questo diritto chiedendo all’operatore di disattivare la consegna o di scollegarsi dalla rete.
    Nel caso in cui il recesso avvenga prima della scadenza del contratto, il gestore può prevedere un corrispettivo  per coprire i costi del collegamento a spese del cliente. Il calcolo della tassa  è effettuato nel rispetto dei criteri di cui all’art. 7.1 TUAR (Allegato A alla delibera ARERA n463/2021/R/tlr e s.m.i.)*.
    * L’importo totale del corrispettivo  applicabile è determinato in base al periodo del recesso

    Il corrispettivo addebitato all’utente viene così determinato:
    a) nel caso di clienti residenti che non ricevono energia termica in qualità di soci di cooperative, la differenza tra i costi di allacciamento (al netto di eventuali contributi pubblici) e i ricavi di allacciamento;
    b) in tutti i casi diversi da quelli di cui alla lettera a), la differenza tra i costi di allacciamento, i costi per l’ampliamento e/o l’aumento della capacità della rete e i costi di tutte le altre opere necessarie alla fornitura di calore (al netto degli eventuali contributi pubblici) e il canone complessivo a carico dell’utente.
    Il corrispettivo è applicato per 5 anni per i clienti domestici e commerciali residenti e per 10 anni per gli altri clienti e i soci di cooperative.

    Il prezzo per la fornitura del teleriscaldamento è costituito da un unico prezzo sull’energia termica. Questo viene applicato nei paesi di di Malles e Laudes.
    Il prezzo della fornitura di calore si basa su un calcolo effettuato dal fornitore di calore, in cui si tiene conto di tutti i costi di produzione. (cippato, elettricità, manutenzione, personale, ammortamenti e interessi) Il prezzo del calore viene adeguato al massimo una volta all’anno. Ciò avviene per decisione dell’amministratore unico, dopo aver confrontato i costi di produzione degli anni precedenti.
    Il prezzo attuale del calore è valido dal 01/01/2021 ed è differenziato in base ai gruppi di consumo e comprende il riscaldamento e la fornitura di acqua calda per i clienti domestici, il settore dei servizi e l’industria:

    Consumo annuo per stazione di scambio/contatore fino a 500.0000KwH = ,1250   €/kWh più la Carbon Tax 0,021947 €/kWh)
    Consumo annuo per stazione di scambio/contatore da 500.0001 a  750.000 KwH = ,1042 €/kWh più la Carbon Tax 0,021947 €/kWh)
    Consumo annuo per stazione di scambio/contatore da 750.0001 a  1.000.000 KwH = ,0937 €/kWh più la Carbon Tax 0,021947 €/kWh)
    Consumo annuo per stazione di scambio/contatore sopra 1.000.000 KwH = ,0833 €/kWh più la Carbon Tax 0,021947 €/kWh)

    La società E-AG nell’ottica di favorire e rispondere alle esigenze del cliente finale ha predisposto una sintesi semplificata delle principali componenti della bolletta del teleriscaldamento ai sensi delle prescrizioni previste dal testo integrato sulla Trasparenza (TITT) adottato da ARERA all’art.5 “Disposizioni in materia di documenti di fatturazione”. 

    Voci per macrocategoria Descrizione  Componenti incluse
    Anagrafica Dati identificativi dell’utente  Comprende:

    a) Cognome/nome, codice univoco identificativo, indirizzo fatturazione, Codice fiscale o partita IVA dell’intestatario del contratto di fornitura.

    b) Caratteristiche commerciali fornitura (data attivazione, tipologia utilizzo) 

    c) Parametri della fornitura (tipologia, fornitura, potenza contrattuale) 

    d) Recapiti telefonici Servizio pronto intervento h24

    e) Recapiti servizio clienti 

    Tempi di decorrenza  Tempi emissioni fattura, aggiornamento prezzi, info riguardo pagamenti Comprende: 

    a) la data di emissione e termine pagamento bolletta 

    b) periodo di riferimento bolletta 

    c) info relative ai pagamenti ed eventuali rateizzazioni

    Modalità di pagamento  Modalità, stato dei pagamenti precedenti, tasso di interesse applicato  Comprende: 

    a) Modalità di pagamento e riferimenti bancari

    b) Situazione pagamenti precedente (fatture non pagate)

    c)Spese amministrative per gestione solleciti

    d) Addebito spese insoluto

    e) Tasso di interesse applicato dall’esercente nel ritardo di pagamento

    Spesa per la materia energia  Il prezzo è composto da: 

    – quota variabile kWh/euro con modalità di aggiornamento previste ai sensi del contratto o inserire altre modalità 

    Quota variabile: Comprende l’importo fatturato da parte del gestore della rete di teleriscaldamento per l’erogazione del servizio di riscaldamento e acqua calda (energia termica) al cliente finale e il periodo indicato di riferimento (date della lettura)

    Il prezzo applicato in bolletta corrisponde al costo dell’energia termica definito contrattualmente al netto della riduzione applicata del credito di imposta (legge 448/98 e s.m.i.)

    Ricalcoli Questa voce è presente esclusivamente nelle bollette in cui vengono ricalcolati gli importi precedentemente fatturati a cause di letture stimate (conguagli) o qualora sia intervenuta una modifica dei dati di misura 
    Altre partite Questa voce è presente solo nelle bollette in cui vengono addebitati o accreditati importi diversi da quelli inclusi nelle altre voci di spesa. A titolo di esempio, sono ricomprese in questa voce: interessi di mora, indennizzi. 
    Imposte Comprende la voce relativa all’imposta sul valore aggiunto (IVA). L’Iva si applica sull’importo totale della bolletta; l’aliquota applicata è del 22% ad eccezione delle utenze domestiche la cui aliquota è ridotta al 10%.  

    Per chiedere ulteriori informazioni di dettaglio sulla bolletta puoi rivolgerti ai seguenti recapiti:

    • Posta: 39024 Malles – Via della Stazione 37/B
    • Telefono: 0473/849521
    • E-mail: info@e-ag-mals.it

    Qualità del servizio e diritti degli utenti

    Per l’invio di reclami e richieste di informazioni può rivolgersi a:

    E-AG Mals
    Via Stazione 37/B
    39024 Malles

    +39 0473 849521
    info@e-ag-mals.it

    Orari di apertura dell’ufficio e del servizio telefonico:
    lunedì – venerdì 08.30 – 12.00

    Standard di qualità commerciale ai sensi del RQCT relativo alla qualità commerciale

    Ai sensi del RQCT (allegato A della delibera ARERA n. 526/2021/R/tlr) dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente ARERA, in qualità di esercente siamo obbligati a rispettare i seguenti standard di qualità commerciale: 

    STANDARD SPECIFICI

    StandardDescrizioneLivello StandardGrado di rispetto nell´anno 2021
    Tempo massimo per esecuzione di lavori sempliciÈ il tempo, misurato in giorni lavorativi, intercorrente tra la data di ricevimento da parte dell’esercente dell’accettazione del preventivo comunicata dal richiedente e la data di completamento dei lavori semplici richiesti.15 giorni lavorativi100%
    Tempo massimo per esecuzione di lavori sempliciÈ la data, concordata tra esercente e richiedente, entro la quale l’esercente si impegna a completare i lavori complessi richiesti.entro la data concordata100%
    Tempo massimo di attivazione della fornituraÈ il tempo, misurato in giorni lavorativi, intercorrente tra la data di ricevimento da parte dell’esercente della domanda di attivazione della fornitura del richiedente e la data di attivazione della fornitura7 gg lavorativi100 %
    Tempo massimo di riattivazione della fornitura in seguito a sospensione per morositàÈ il tempo intercorrente tra la data di ricevimento da parte dell’esercente il servizio dell’attestazione di avvenuto pagamento delle somme dovute dall’utente moroso e la data di effettiva riattivazione della fornitura2 gg feriali100 %
    Tempo massimo di disattivazione della fornitura su richiesta dell’utenteÈ il tempo intercorrente tra la data di ricevimento da parte dell’esercente della richiesta di disattivazione della fornitura presentata dall’utente e la data di effettiva disattivazione5 gg lavorativi100 %
    Tempo ultimo per l’esecuzione dello scollegamento dalla rete richiesto dall’utenteÈ la data, concordata tra esercente ed utente, entro la quale l’esercente si impegna a completare lo scollegamento dalla rete.entro la data concordata100 %
    Tempo massimo di risposta motivata a reclami scrittiÈ il tempo intercorrente tra la data di ricevimento da parte dell’esercente del reclamo scritto del richiedente e la data di messa a disposizione a quest’ultimo da parte dell’esercente della risposta motivata scritta30 gg solari100 %

    STANDARD GENERALI

    StandardDescrizioneLivello StandardGrado di rispetto dei termini dell´anno 2021
    Percentuale minima di preventivazioni per lavori semplici messi a disposizione entro il tempo massimo di dieci (10) giorni lavorativi dalla relativa richiestaIl tempo di preventivazione per l’esecuzione di lavori è il tempo intercorrente tra la data di ricevimento da parte dell’esercente della richiesta di preventivo del richiedente e la data di messa a disposizione del preventivo al richiedente90%100 %
    Percentuale minima di preventivazioni per lavori complessi messi a disposizione entro il tempo massimo di trenta (30) giorni lavorativi dalla relativa richiestaIl tempo di preventivazione per l’esecuzione di lavori è il tempo intercorrente tra la data di ricevimento da parte dell’esercente della richiesta di preventivo del richiedente e la data di messa a disposizione del preventivo al richiedente90%100 %

    Indennizzi automatici ai sensi del RQCT relativo alla qualitá commerciale

    In caso di mancato rispetto degli standard specifici di qualità commerciale indicati, l’esercente deve accreditare all’utente un indennizzo automatico secondo le condizioni previste dal RQCT. 

    L’indennizzo automatico base corrisponde a 30 Euro per prestazioni richieste da utenti di minori dimensioni (con una potenza contrattuale non superiore a 50 kW) e a 70 Euro per prestazioni richieste da utenti di medie dimensioni (con potenza contrattuale superiore a 50 kW e non superiore a 350 kW). Solo nel caso di risposta motivata a reclamo scritto di un utente l’indennizzo automatico base corrisponde sempre a 30 Euro.

    L’indennizzo base è crescente in relazione al ritardo nell’esecuzione della prestazione come indicato di seguito:

    • se l’esecuzione della prestazione avviene oltre lo standard, ma entro un tempo doppio dello standard a cui si riferisce la prestazione, o, nei casi di lavori complessi o dello scollegamento, entro 45 giorni solari dal termine ultimo concordato per l’esecuzione della prestazione è corrisposto l’indennizzo automatico base; 
    • se l’esecuzione della prestazione avviene oltre un tempo doppio dello standard cui si riferisce la prestazione, ma entro un tempo triplo, o, nei casi di lavori complessi o dello scollegamento, oltre i 45 giorni solari ma entro 90 giorni solari dal termine ultimo concordato per l’esecuzione della prestazione, è corrisposto il doppio dell’indennizzo automatico base;
    • se l’esecuzione della prestazione avviene oltre un tempo triplo dello standard cui si riferisce la prestazione o, nei casi di lavori complessi o dello scollegamento, oltre i 90 giorni solari dal termine ultimo concordato per l’esecuzione della prestazione,  è corrisposto il triplo dell’indennizzo automatico base.

    L’indennizzo verrà accreditato all’utente attraverso detrazione dall’importo addebitato nel primo documento di fatturazione utile. La corresponsione dell’indennizzo automatico non esclude la possibilità di richiedere nelle opportune sedi il risarcimento dell’eventuale danno ulteriore subìto

    Standard specifici di qualità del servizio di telecalore relativi alla misura ai sensi del TIMT

    Ai sensi del TIMT (Allegato A, Delibera ARERA 17 novembre 2020, 478/2020/R/tlr e s.m.i.) dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente ARERA, in qualità di esercente siamo obbligati a rispettare i seguenti standard di qualità commerciale relativi alla misura:

    Indicatore Standard specifico Grado di rispetto nell’anno 2022
    Tempo di intervento per la verifica del misuratore di cui all’Articolo 13 TIMT Tempo massimo di 15 (quindici) giorni lavorativi
    Tempo di comunicazione dell’esito della verifica del misuratore di cui all’Articolo 14 TIMT Tempo massimo di 10 (dieci) giorni lavorativi, se effettuata in loco

    Tempo massimo di 30 (trenta) giorni lavorativi, se non effettuata in loco

    Tempo di sostituzione del misuratore guasto o malfunzionante di cui all’Articolo 15 TIMT Tempo massimo di 15 (quindici) giorni lavorativi

    Indennizzi automatici ai sensi del TIMT relativo alla misura

    In caso di mancato rispetto degli standard specifici di qualità definiti all’Articolo 18 del TIMT, l’esercente corrisponde all’utente, in occasione del primo documento di fatturazione utile, un indennizzo automatico base pari a:

    a) trenta (30) euro, per prestazioni richieste da utenti di minori dimensioni (con una potenza contrattuale non superiore a 50 kW); b) settanta (70) euro, per prestazioni richieste da utenti di medie dimensioni (con potenza contrattuale superiore a 50 kW e non superiore a 350 kW).

    Tali indennizzi automatici base sono crescenti in relazione al ritardo nell’esecuzione della prestazione come indicato di seguito:

    a) se l’esecuzione della prestazione avviene oltre lo standard, ma entro un tempo doppio dello standard a cui si riferisce la prestazione, è corrisposto l’indennizzo automatico base;

    b) se l’esecuzione della prestazione avviene oltre un tempo doppio dello standard cui si riferisce la prestazione, ma entro un tempo triplo, è corrisposto il doppio dell’indennizzo automatico base;

    c) se l’esecuzione della prestazione avviene oltre un tempo triplo dello standard cui si riferisce la prestazione è corrisposto il triplo dell’indennizzo automatico base.

    L’esercente non è tenuto a corrispondere l’indennizzo automatico qualora il mancato rispetto degli standard specifici di qualità sia riconducibile a una delle seguenti cause:

    a) cause di forza maggiore, intese come atti di autorità pubblica, eventi naturali eccezionali per i quali sia stato dichiarato lo stato di calamità dall’autorità competente, scioperi indetti senza il preavviso previsto dalla legge, mancato ottenimento di atti autorizzativi;

    b) cause imputabili all’utente o a terzi, ovvero danni o impedimenti provocati da terzi.

    L’esercente, nei casi in cui l’utente risulti moroso, sospende l’erogazione dell’indennizzo automatico fino al pagamento delle somme dovute.

    Servizio di pronto intervento

    Il servizio di pronto intervento per le segnalazioni di dispersioni di acqua o vapore dalla rete, irregolarità o interruzioni nella fornitura è gratuito e attivo 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno:

    +39 0473 530 040